venerdì 14 gennaio 2011

Assaggio

Quando decido di gustarmi un buon bicchiere di birra vengo attratto, inizialmente, dalla forma della bottiglia, dai colori dell'etichette, dalle gocce di condensa che imperlano il vetro.
Quando stappo, poi...ecco la soffice schiuma che ricopre come una nuvola il liquido dorato e brillante, mentre il bicchiere si veste di un sottile strato di rugiada.
Quasi tutti i sensi si trovano ad essere coinvolti e mi rendono già ben predisposto all'incontro, quando avvicino il bicchiere alle labbra.

Basta, allora, un buon odore ad aprire la strada al sapore e far avvenire l'incanto del gusto...

4 commenti:

  1. Un po' troppo perlage, non credi? ;-)

    Leggevo il tuo profilo: "Homebrewer, Degustatore..." posso ritenermi in parte responsabile della tua "Domozimurgia"?

    Nic

    RispondiElimina
  2. Sì, bolle a grana grossa decisamente! Forse bisognava anche versarla meglio, almeno alla vista non sembra di forte carbonazione...

    Sei assolutamente IL responsabile, sì! :D
    Ho letto il tuo nome sul magazine di MoBi...non ti nascondo che ho avuto un moto d'orgoglio, complimenti! ;)

    RispondiElimina
  3. Bene bene,
    allora continua a scrivere che io vedrò di leggerti anche con occhio critico.
    Se non mi diventi birrofighetto ovviamente...

    RispondiElimina
  4. eheh...no, no, lo giuro solennemente! :D

    RispondiElimina