sabato 19 febbraio 2011

Birra dell'anno 2011, "Premiata Birreria Puglia"!

Nell'ambito della manifestazione Sapore che si sta svolgendo in questi giorni a Rimini si sta svolgendo in questo week-end l'evento Selezione Birra, appuntamento perno del mondo artigianale italiano, sia per quanto riguarda i professionisti che gli appassionati.
E nell'ambito di Selezione Birra oggi era il giorno della proclamazione dei vincitori di Birra dell'anno, concorso che annualmente viene organizzato da Unionbirrai e che raduna molti birrifici in un tutti contro tutti senza sconti.


Quest'anno molte polemiche hanno preceduto il concorso, in seguito soprattutto al regolamento con cui sono state distinte le categorie in cui inserire le proprie birre. Non sto qui a ricapitolare le differenze di metodo rispetto agli scorsi anni perchè sarebbe forse eccessivo e perchè non avrebbe senso farlo ora a posteriori.
Fatto sta che i birrifici partecipanti sono stati 82 (+46%), i quali hanno iscritto complessivamente 386 birre (+25%). Ci sarà stato un bel da fare per la giuria del concorso, di sicuro non è un gioco dover assaggiare tante birre senza gustarsene nemmeno una...è una tortura, secondo me. Alla fine della fiera (è proprio il caso di dirlo) sono 35 i birrifici che hanno ottenuto un piazzamento.
Ma...arrivo ai dati, finalmente.

Ecco i podi categoria per categoria:


Birrificio dell'anno 2011 – BIRRIFICIO DEL DUCATO

Birre chiare, basso grado alcolico, di ispirazione tedesca
1° classificato BIRRIFICIO DEL DUCATO con la VIAEMILIA
2° classificato LA BIRRA DI MENI con la DURGNÊS
3° classificato BIRRIFICIO ENDORAMA con la GOLCONDA

Birre ambrate e scure, basso grado alcolico, di ispirazione tedesca
1° classificato RIENZBRÄU con la LA NERA
2° classificato DOPPIO MALTO con la RUST ALE
3° classificato LA COTTA con la AMBRATA DOPPIO MALTO

Birre ad alto grado alcolico, di ispirazione tedesca
1° classificato STATALENOVE con la ALMAMATER
2° classificato RIENZBRÄU con la DOPPELBOCK
3° classificato BIRRIFICIO LAMBRATE con la LAMBRATE

Birre a basso grado alcolico, di ispirazione anglosassone
1° classificato BIRRIFICIO B94 con la TERRAROSSA
2° classificato BACHEROTTI con la AMBRATA
3° classificato BIRRANOVA con la LINFA

Birre luppolate, di ispirazione angloamericana
1° classificato FOGLIE D'ERBA con la BABÉL
2° classificato BIRRIFICIO MENARESTA con la 22 LA VERGUENZA
3° classificato DOPPIO MALTO con la BITTERLAND

Birre ad alto grado alcolico, di ispirazione angloamericana
1° classificato PICCOLO BIRRIFICIO CLANDESTINO con la SANTA GIULIA
2° classificato BIRRIFICIO SANT'ANDREA con la ROSSA DEL GALLO
3° classificato SAN MICHELE con la CARMEN

Birre scure, basso grado alcolico, di ispirazione angloamericana
1° classificato LUNGO SORSO con la CICULATERA
2° classificato BIRRIFICIO GECO con la PECORA NERA
3° classificato BIRRIFICIO ENDORAMA con la MILKYMAN

Birre scure, alto grado alcolico, di ispirazione angloamericana
1° classificato BIRRIFICIO RURALE con la CASTIGAMATT
2° classificato BIRRIFICIO CIVALE IMPERIOSA
3° classificato BI-­DU con la CONFINE

Birre ad alto grado alcolico, di ispirazione angloamericana
1° classificato BALADIN con la XYAUYU 2005 ORO
2° classificato BIRRA DELL'ELBA con la 666
3° classificato BIRRIFICIO TROLL con la GEISHA

Birre con frumento maltato, di ispirazione tedesca
1° classificato BIRRONE con la CIBUS
2° classificato BIREN con la CHARLOTTE
3° classificato MANERBA BREWERY con la HEFEWEIZEN

Birre chiare, basso grado alcolico, di ispirazione belga
1° classificato BRÙTON con la BIANCA
2° classificato BIRRIFICIO TROLL con la PANADA
3° classificato BIRRIFICIO ENDORAMA con la MALOMBRA

Birre chiare
 alto grado alcolico, di ispirazione belga

1° classificato RUBIU con la FLAVIA
2° classificato BALADIN con la SUPER BALADIN
3° classificato BIRRIFICIO UN TERZO con la MATER

Birre scure, alto grado alcolico, di ispirazione belga
1° classificato BIRRIFICIO DEL DUCATO con la CHIMERA
2° classificato MANERBA BREWERY con la REBUFFONE
3° classificato BALADIN con la NÖEL BALADIN

Birre con spezie e/o cereali
1° classificato
 BALADIN con la  LURISIA 6
2° classificato BALADIN con la NORA
3° classificato GRADO PLATO con la CHOCARRUBICA

Birre affumicate
1° classificato BIRRIFICIO DEL DUCATO con la WEDDING RAUCH
2° classificato BIRRIFICIO LAMBRATE con la GHISA
3° classificato B.A.B.B. con la FOM

Birre affinate in legno
1° classificato BIRRIFICIO DEL DUCATO con L'ULTIMA LUNA
2° classificato VALSCURA con la LIQUENTIA BARRICCATA
3° classificato BIRRIFICIO DEL DUCATO con la BLACK JACK V.I.S.

Birre alla frutta 

1° classificato BIRRA PASTURANA FILO FORTE ORO
2° classificato REAL BEER GHIRLANDINA
3° classificato BIRRA DEL BORGO EQUILIBRISTA

Birre alla castagna
1° classificato SAN MICHELE con la NORMA
2° classificato MOSTODOLCE con la BIRRA DI NATALE
3° classificato LE COTI NERE con la MARRONI

Birre acide
1° classificato BIRRIFICIO DEL DUCATO con la LA LUNA ROSSA
2° classificato BIRRIFICIO MENARESTA con la BIRRA MADRE
3° classificato non assegnato non assegnato

Birre al miele
1° classificato BI-­DU con la LEY LINE
2° classificato MOSTODOLCE con la MARTELLINA
3° classificato BIRRIFICIO CIVALE con la PUNTO DI FUGA


Con un'incetta di premi si merita anche la targa di Birrificio dell'anno il Birrificio del Ducato, che bissa il riconoscimento ottenuto già nel 2010 e non solo. A questo punto la conferma si fa pesante, e sicuramente lì a Roncole di Busseto c'è ormai una sala trofei per i numerosi premi di questi anni a livello nazionale ed internazionale addirittura. Incredibili le sorti di questo borgo del parmense, che oltre ad aver dato i natali a Verdi viene anche baciato da questa ulteriore gustosa fortuna!

Dal mio umile meridionale/regionale punto di vista (dato che a Rimini non sono potuto andare, ahimè) il mio occhio cade soprattutto sulla categoria 4 riguardante birre a basso grado alcolico di ispirazione anglosassone.
Sia B94 che Birranova, fino a pochi mesi fa, producevano insieme a Triggianello, frazione di Conversano (BA), qui nella bassa murgia dei trulli. Ora B94 si è definitivamente stabilito nel suo leccese, ma evidentemente buon malto non mente!
Sono gli unici birrifici, da Roma in giù, ad essere stati premiati, ed è significativa la conferma del fenomeno micro in Puglia e l'affermazione anche nello stesso Sud.



Per il momento mi limito solo a dire che sotto i miei occhi più di una persona ha apprezzato la Linfa di Birranova già al primo sorso, senza nessun suggerimento o condizionamento del sottoscritto o di altri. Evidentemente qualcosa di speciale ce l'ha davvero.
La Terrarossa non ho avuto modo di assaggiarla a differenza di altre birre di B94.
E allora...l'assaggio ora è d'obbligo!

Intanto...alla salute della Puglia!
B'vìm!

6 commenti:

  1. Contentissima ed onorata che la Linfa abbia raggiunto un apprezzabilissimo risultato...:)
    Faccio parte ahimè dei cosidetti "palati più gentili" e,al momento resta la Birra più gradevole che abbia mai assaggiato...:)

    RispondiElimina
  2. Non dimentichiamo la sarda Flavia del Birrificio Rubiu! Buonissima!

    RispondiElimina
  3. La Sardegna è un altra oasi birraia, certamente!
    Peccato non aver modo di conoscere meglio i suoi prodotti artigianali, ma sicuramente il premio della Flavia la presenta benissimo a tutto il resto dello stivale! ;)

    RispondiElimina
  4. congratulazioni alla puglia!

    RispondiElimina
  5. Complimenti a tutti i vincitori e complimenti anche per il post! Grazie!

    RispondiElimina
  6. Grazie a lei, Simone, per l'apprezzamento!
    Buon lavoro! Cheers!

    RispondiElimina