martedì 12 luglio 2011

Non una semplice stout, ma quella di Samuel Smith

Stout britannica dal contenuto alcolico non solito per una stout: 7%vol. per cui Imperial, che nella nomenclatura quasi ufficialedei sottostili con diverso contenuto è un gradino sopra Robust. La Samuel Smith's Imperial Stout è caratterizzata da una complessità ed un corpo che non fa stonare il profilo alcolico elevato.
Tipico odore di caffè al naso, con una schiuma cappuccino persistente ed intensa. Le botte di gusto arrivano distanziate: prima appare regolare nel suo stile, poi le note di frutta secca e matura, legnosa. Quasi vinosa nel finale, sprigiona etiliche sensazioni da whisky anche se caratterizzata da una maltatura evidente che evita di dare secchezza. Con una storia di stile simile a quelle delle IPA, le Imperial Stout erano spesso più cariche di luppolo e di contenuto alcolico per sopportare i viaggi dalla Gran Bretagna alle lande orientali russe, che pare apprezzassero particolarmente queste birre.
Sicuramente birra ottima, per complessità ma soprattutto per equilibrio pur negli evidenti segni distintivi rispetto ad esempi più classici di stile stout.
Bottiglia anche di un certo effetto che conferma serietà, storia, prestigio.

Nessun commento:

Posta un commento