lunedì 24 ottobre 2011

Prima esplorazione nel mondo del sidro


Chissà com'è: l'homebrewer strizza l'occhio, prima o poi, anche ad altri fermentati, possibilmente con grado di complessità via via crescente.
Non so se questo può essere un esempio, ma la curiosità verso i sidri (fermentati di mele) è abbastanza comune. Chi è stato in Irlanda o Regno Unito immagino mi comprenda.

Dopo aver conosciuto qualche settimana fa Gianluca, homebrewer vincitore del concorso di Tribirra e valente domozimiurgo a dispetto dello "spread" d'età rispetto a me in primis, mi sono fatto convincere nel fare una "pseudo-cotta" di prova.
Non si tratta di una vera cotta, almeno per il metodo che abbiamo usato noi e che è molto comune. Non c'è da estrarre amido e farlo trasformare in zucchero dagli enzim. Mele, pere e altro hanno già lo zucchero bello e pronto.

Si può dire che abbiamo fatto quasi l'equivalente di una birra da estratti, se non fosse che qualitativamente si ottengo prodotti moltomigliori di una birra fatta in quel modo, volendo mantenere questo parallelismo.
Abbiamo svuotato nel fermentatore 12 litri di comunissimo succo di mela, facilmente trovabile nei discount in tetrapack, senza zuccheri aggiunti, già filtrato e pastorizzato.

A tutto ciòsi aggiunge il lievito, specifico per sidri o anche un lievito per birre ad alta fermentazione. Partendo da circa OG 1030, occorrono circa una decina di giorni per giungere a fine fermentazione intorno a FG 1005.
Unica indicazione che ho trovato in giro su un ottimo e quasi unico blog sul sidro è una tabella che mi fa pensare che il nostro sidro tenderà ad essere secco, liscio e beverino.
Intanto il lievito ha agito a 23°C circa, ed il sidro ora è stata già imbottigliato.



Devo dire che è stato di grandissima facilità.
Attenderò ora di sapere cosa abbiamo combinato in termini gustativi, ma non sono molto preoccupato perchè Gianluca stesso non dubita. E data la sua esperienza in sidri, posso senz'altro attendermi un buon risultato.
A maturazione completata vedremo!
Cheers!

5 commenti:

  1. ciao come ti è venuto??
    io ho appena riempito ed inoculato una tanichella da 5 lt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Il risultato è stato molto buono, anche a distanza di mesi. Gusto vinoso e pulito, soprattutto grazie all'uso di lievito liquido.
      Buona fermentazione a te!

      Elimina
  2. bella mossa..io però ho usato un lievito secco da vecchi kit..vediamo che ne esce...
    ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Angelo, una domanda: quando hai imbottigliato hai aggiunto zucchero o succo di mela per la carbonatazione? Se imbottiglio con densità 1020 non rischio che esplodano le bottiglie??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Devi attendere che la densità sia ferma da qualche giorno per imbottigliare, se sta ancora scendendo da 1020 attendi.
      Accertatoti di questo, ti dico che ho usato zucchero per imbottigliare, se non erro con una quantità di 3-4g/l.

      Elimina