sabato 17 dicembre 2011

Notizie natalizie su birrifici e birrerie di casa nostra

Non so se riuscirò a far seguire questo post da altri sulla stessa falsa riga nei prossimi tempi, ma comincio a farlo soprattutto perchè in questi giorni sto leggendo molte novità interessanti!

Parlerò di nuove birre pugliesi e di birre reperibili in locali della zona.
Non è un tentativo di sponsorizzare, sia chiaro, ma solo di mettere al corrente il birrofilo apulico medio sulle novità del periodo festivo in cui ormai siamo immersi. Anche perchè, altrimenti, certe novità birrarie possono sfuggire.

Si comincia dalle novità in casa Bibere.
Il brewpub di Corato (BA) propone una confezione regalo per il periodo natalizio con due bottiglie da 75cc della loro birra Rubèa, una IPA 6,5° che si sta facendo ben conoscere.
Inoltre propone una interessante iniziativa. Dopo aver adottato la bottiglia universale Unionbirrai, la sfida ora è quella di provare a decorarla, anzi a farla decorare. Si chiama Birra d'arte:

LA BIRRA DI BIBERE SI TINGE DI TUTTI I COLORI
Ogni birra è unica e nasce da un gesto creativo, perché allora non accompagnarla anche da una “veste” unica?
Birra e arte si incontrano in un evento unico: artisti locali e chiunque vorrà cimentarsi, si sfideranno a colpi di pennello per dipingere non una classica tela, ma le nostre nuove bottiglie di birra da 75 cl, dando sfogo al loro estro creativo e creando veri e propri pezzi unici.
È già possibile richiedere le bottiglie dal 15 dicembre presso la sede di Microbirrificio Bibere, piazza Di Vagno, Corato (BA).
Le bottiglie decorate dovranno essere consegnate entro il 28 dicembre e saranno esposte all’interno del Microbirrificio in piazza di Vagno.
Le bottiglie potranno essere acquistate su Ebay entro il 6 gennaio 2012.
Il ricavato della vendita delle bottiglie sarà interamente devoluto in beneficenza all’orfanotrofio di S. Antonio.
Per chi crede che i colori della birra siano solo tre: chiara, rossa e scura, da Microbirrificio Bibere la birra si tingerà di tutti i colori.

Passiamo ad altre confezioni natalizie, quelle che Birranova ripropone per la Primatia, 9°  per una via di mezzo tra una old ale ed una delle birre che utilizzano mosto d'uva e che in Italia ora più di un birrificio produce. Birra realizzata con l'utilizzo di mosto cotto di primitivo, ottima per abbinamenti con dolci di mandorle e con le classiche cartellate. La confezione prevede una bottiglia da 75cc e due bicchieri da degustazione.
In questo periodo dell'anno Primatia è anche disponibile alla spina presso "La Cantina della birra", brewpub di Birranova.




Da Birranova in questi mesi sono uscite anche un po' di novità birrarie. Dopo la stagionale Weizen dell'omonimo stile birrario di riferimento, a fine estate giunse il momento della Nova Pils Saaz, 3,8° e leggermente meno alcolica delle originali pils ceche e che ho apprezzato piuttosto recentemente rispetto ad una prima versione, a mio modestissimo parere, alquanto più acquosa.
Un mese fa, invece, la serata di San Martino fu l'occasione per sfidare il mondo del vino e lanciare la Martina. Trattasi di una birra in stile tripel dai 7°. Una birra di color dorato, con una bella nota fruttata di pesca gialla ed una sensazione acidula ma poderosa nel finale. Nulla a che fare con il vino comunque, a scanso di equivoci. Non è detto che farà parte delle produzioni fisse presenti anche al bancone del brewpub di Birranova, trattandosi di cotta prova, ma nulla si può escludere.

Sempre di novità birrarie si parla, ma spostandosi più a sud da B94, in terra leccese.
Aspettavo il lancio delle promesse dell'estate, Specchia White Night, Sant'Oronzo e Sant'Irene, ma pare il tutto sia ancora ufficioso data l'assenza di notizie (o quasi, escludendo qualche serata di degustazione) a riguardo.

Chiudo fornendo rapidamente gli annunci di un trio di birrerie di mia conoscenza riguardo a nuove spine o nuove birre in bottiglia disponibili in questo periodo.

Il primo è il Prophet pub di Lecce, la cui lettura della lista delle spine che giornalmente viene annunciata via Facebook a me fa sempre un bell'effetto: in questi giorni sono presenti Augustiner Pils, Westmalle Dubble, Lupulus , La Chouffe , Bush Blonde , Brewfist Spaceman , Schneider Aventinus , Brigand , Porterhouse Oyster stout , Schneider Hefe Weiss , Southern Tier IPA , Fanø Vestkyst IPA, Evil Twin Trastevere Hipster IPA !!!

Il Felix di Castellana Grotte (BA), invece, propone in questo periodo alla spina, come birre di Natale, la Corsendonk Christmas Ale e la Monchshof Weihnactsbier, mentre in bottiglia, oltre a quelle già presenti, sono prossime ad arrivare Anderson Valley Boont Amber Ale, Ayinger Winter Bock, BrewDog 5A.M Saint, BrewDog Alice Porter, Saison Dupont Biologique, Struise Pannepeut, Weihenstephaner Hefeweissbier Dunkel.

Ultimo ma non per ultimo Il Cappellaio Matto di Monopoli (BA), che propone dal 15 al 31 dicembre bottiglie da 75cc di Baladin in offerta a 10,00 euro e soprattutto la nota schwarzbier Kostritzer a 3,00 euro.

Direi che come birre, anche senza manifestazioni come Birre sotto l'albero o simili, per queste feste, siamo messi abbastanza bene!

Cheers!

Nessun commento:

Posta un commento