lunedì 16 gennaio 2012

Visita e spesa dal Beer-s-Hop di Palo del Colle (BA)


Qualche giorno fa, trovandomi nei dintorni di Bari ed avendo qualche ora di buco, ho pensato fosse il momento di andare a fare visita al Beer-s-Hop, a Palo del Colle.
Arrivo in anticipo abbondante, allora curioso dalla vetrina esterna le birre sugli scaffali.

Il locale, seppur piccolo, sembra davvero ben fornito.
Finalmente il locale apre e conosco Giancarlo, uno dei proprietari.
Staziono quasi un'ora, le chiacchiere sono piacevoli. Sono forniti di una zona Belgio, un'altra macro zona UK-USA ed un'altra stanza con Germania-Repubblica Ceca. Un piccolo angolo di Italia, anche.

A parte questa prima distinzione, devo dire che sono rimasto ben impressionato.Giancarlo accompagna nella scelta e nella descrizione dei più noti prodotti ma anche di qualche bella novità. Un'altro dei soci, poi, Giancarlo mi dice sia stato homebrewer, ed in effetti si vende anche qualche kit e altro.

Tornando alle birre, non ricordo neppure per bene tutta la roba che ho visto.
Provo a sparare random quello che ricordo:
Gambrinus, Aynger, Kostritzer, Schlenkerla, Goffel, Fruh, Hopf Weißbierbrauerei, König Ludwig, Meantime, Ridgeway, Samuel Smith's, St. Peter's, Brewdog, Mikkeller, Nøgne Ø, La Rulle, De Ranke, De Dolle, Lindemans, Cantillon, Brasserie de La Senne, Reinaert, Chouffe, Rochefort, Westvleteren, De Musketieres, Orval, Achel, Ducato, Almond, Kindl, Rogue, Anchor, Urthel...oltre ad altri nomi anche più reperibili. Mi sto premendo, giuro, ma è tutto quello che mi esce!

La scelta è stata difficilissima, mi sono imposto un tetto massimo di 30 euro, e meno male.
Ho comprato ben 9 birre però. Prezzi abbastanza buoni, devo dire, anche perchè le birre sono decisamente di buon livello.



Il mio beer hunting cerco di farlo dando sì spazio a novità, ma anche a birre che conosco bene e che berrei per puro piacere.
Per cui non ci sono solo nomi intriganti, ci sono anche ottime "conferme" nel mio carrello.
Ecco la mia spesa:

KINDL Berliner Weisse Original, 
AYNGER Weiss, 
KOSTRITZER Schwarzbier, 
SCHLENKERLA Marzen, 
FRUH Kölsch, 
ST. BERNARDUS Wit, 
RIDGEWAY Bitter, 
SAMUEL SMITH'S Old Brewery Pale Ale, 
SAMUEL SMITH'S Taddy Porter.

Germania ed Inghilterra, in sostanza.
Penso di star bene per un mesetto, dopo di che proverò a tornare a Palo del Colle.
Tra qualche giorno comincio a stapparne qualcuna, e magari provo a parlarne.

Giancarlo mi ha anche detto che, sfortunatamente, proprio all'indomani sarebbe arrivato un carico di roba interessante dal Belgio.
Bisogna sicuramente tornare!

Cheers!

4 commenti:

  1. La Germania ti intriga noto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Francesco, credo di averla trascurata troppo a lungo! :-P

      Elimina
  2. Sono molto curioso di conoscere le tue valutazioni sulla Taddy Porter visto che un certo Michael Jackson, se non ricordo male, la considerava una delle prime cinque birre al mondo!

    Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordi benissimo Michele, la tua memoria è di ferro.
      Me la gusterò con assoluta calma cercando di interpretarne il suo spirito inglese che tanto mi attira!

      Elimina