mercoledì 1 febbraio 2012

Archeologia del movimento. Kuaska in Puglia già 7 anni fa..chi c'era?

Quando la barca comincia ad andare, non si ferma più. Ma per farla partire non è che sia sempre facile.
La metafora è un po' sempliciotta, lo so, ma dobbiamo immaginare così gli inizi della cultura della birra artigianale (o forse è ancora presto qui per darle questo nome...diciamo entusiasmo intorno alla birra artigianale), almeno per quanto riguarda la Puglia, ed in particolare la zona Murgia da dove scrivo e osservo.

Chiacchierando con amici e publican ogni tanto si rispolvera qualche episodio storico, di cui io stesso ho voglia di erudirmi perchè non è che sia su questa barca da chissà quanto tempo, seppur coltivando da anni l'homebrewing.

Ebbene...uno degli episodi di cui a volte ho sentito parlare e che ha destato in me curiosità crescente è una delle prime (se non la prima...chiedo conferma a chiunque lo sapesse con certezza) visita ufficiale di Lorenzo Dabove "Kuaska" nelle lande baresi.
Sapevo l'evento si fosse svolto in quel di Mola di Bari (BA), tranquilla cittadina sul mare, in cui personalmente non ho mai avuto sentori di fermenti legati alla birra di qualità.
In più un gentile lettore, il signor G. (e che invito a commentare ed arricchire questo post), scrivendomi una mail mi ha proposto proprio una sua foto scattata in compagnia di Kuaska, al chè mi sono chiesto se l'evento di degustazione in questione non fosse proprio questo famosa serata.
Tra l'altro la legenda che riguarda quella serata narra addirittura che il maestro Dabove non abbia ricevuto "sufficiente contropartita" in cambio della sua presenza...
O almeno, così pare sia stato.

Preso da questo tarlo, ormai, ho semplicemente provato a cercare informazioni in rete.
E mi sembra di aver trovato proprio la serata incriminata.
Le informazioni portano alla data di lunedì 21 marzo 2005 ed al locale beershop La bottega della birra. Il sito "miniera" di informazioni è Mondobirra, ne linko solo una parte ma c'è tutto qui:




[...]
MOLA DI BARI – La birra come non l’avete mai bevuta. Raccontata da Lorenzo Dabove, ligure di origine, in arte Kuaska (“il poeta alieno, d’avanguardia” della birra). 
Volto noto di Gamberorosso Channel, è unanimemente considerato il massimo esperto italiano di birra artigianale. E quella del microbirrificio Le Baladin, di Piozzo (Cuneo) è di scena lunedì 21 marzo, alle 21, nella sede della Bottega della Birra (Via Parini 54 a Mola di Bari) che da negozio specializzato per homebrewers da pochissimi giorni è anche il primo beer-shop inaugurato in Puglia. Segno che, come per il vino, cresce la cultura verso la birra di qualità. «La bottega» non è una semplice rivendita di birre, ma un locale in cui si celebra la cultura della birra (artigianale, non filtrata, non pastorizzata, dove riconosci i profumi che vengono dai lieviti e dal malto) che adesso è anche tradotta in gelatina e diventa anche un utile ingrediente per innovativi cocktail birrari e ricette gastronomiche. 
Ne parla Lorenzo Dabove, 52 anni, la verve di un ragazzino e un enorme background birrario. Specializzato in birra belga, è noto in campo internazionale per il suo impegno nel promuovere il lambic tradizionale e la birra artigianale del nostro paese. Amico di Jean Louis Dits (l’ultimo mastrobirraio con birrificio a vapore) il maestro del microbirrificio Le Baladin. 
Le birre in degustazione sono di questa birreria sempre più apprezzata non solo nei locali birrari ma anche nei ristoranti di qualità. Bottiglia rigorosamente champagnotta da 75 centilitri, etichetta inconfondibile, l’evento prevede il tasting a un pubblico ristretto nella sede della Bottega della Birra delle birre Isaac (bière blanche con cereali delle Langhe), Nora (ispirata all’antico Egitto è fatta con kamut il grano dei faraoni), Super (su antica ricetta ispirata alle Abbazie belghe) ed Elixir (birra Champagne demi-sec a 10% vol. di alcol, una chicca fatta con malti torbati delle Islay). 
Prevista anche la degustazione di una delle primissime birre artigianali pugliesi, La Barbarossa strong ale del Microbirrificio Svevo.
Le Baladin di Matterino Musso è fra i primissimi birrifici italiani (produce dal 1996), il primo in assoluto ad avere creato per l’Italia la Nöel, la prima birra di Natale. 
[...]


Ma lo sapevate che il vero nome di Teo Musso fosse Matterino? Io no.
Confesso che già solo per questa notizia valeva la pena di ripescare questa notizia!

Come si può leggere, il luogo dell'evento si chiamava La bottega della birra. Non ho molte informazioni a riguardo, se non che si trattasse di un beershop con vendita anche di materiale per homebrewing.
Come è facile immaginare, devono essere stati tempi duri quelli di 7 anni fa dove oltre al Birrificio Svevo, già presente e le cui birre erano anche in degustazione quella stessa sera, il fermento birrario non era ancora sbocciato del tutto. Tempi in cui, c'è da dire, Baladin poteva realmente ancora chiamarsi birrificio artigianale, dato che nel corso degli anni le cose sono decisamente cambiate.
Oggi questo beershop non esiste più, forse proprio per il motivo di essere stato troppo avanti rispetto alla scarsa velocità dei pugliesi nell'accogliere questa bevanda nelle loro grazie.
Encomiabile, sicuramente, è stata la voglia di investire e credere nella birra di qualità e nel "meccanismo" delle serate di degustazione quando era molto più rischioso o oneroso di quanto forse lo è ora.
Chissà come sarebbe andata la storia se tutto ciò fosse capitato ora...

Se qualcuno dovesse avere altre testimonianze di quelle serate o di locali pionieri nella birra artigianale, non sarei che contento di condividerle!

Cheers!

2 commenti:

  1. insieme all'ottimo Mondobirra, c'è sempre il leggendario IHB, memoria storica oramai defunta degli albori. ad averne voglia, è una miniera inesauribile

    http://groups.google.com/group/it.hobby.birra/browse_frm/thread/7751a28ba0e9d6f7/12a84c8f1d0b27f8?hl=it&lnk=gst&q

    http://groups.google.com/group/it.hobby.birra/browse_frm/thread/f098d66269eeed4/0c6809689586e661?hl=it&lnk=gst&q

    http://groups.google.com/group/it.hobby.birra/browse_frm/thread/cfcfe577190ad09/df021bd4be00e06e?hl=it&lnk=gst&q

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie SR!
      In effetti avevo rovistato trovando solo il primo di questi tre link. Chi meglio di voi "pionieri" conosce i tesori di it-hobby.birra?

      Leggendo negli altri due ho scovato altre divertenti "chicche" di gente che ora conosco. Non si finisce mai di scoprire qualcosa, soprattutto se si scorre nel passato!

      Elimina