martedì 24 luglio 2012

I festival birrari pugliesi dell'estate 2012


Le feste della birra in Puglia sono una costante ormai. Tra chi è partito anni fa e chi si accorge ora del potenziale della birra pugliese, fioccano sempre nuovi appuntamenti.
Partirei con i classici.

Tribirra si conferma riferimento pugliese per qualità, ed ora ancor di più per quantità. I giorni del festival sono passati a sei, ed andranno dal 8 al 13 agosto, e per quasi una settimana la frazione di Triggianello (Conversano - BA) sarà fortemente animata.
Sta prendendo forma il programma, tra artisti musicali e birrifici pugliesi, con la conferma rispetto allo scorso anno riguardante fusti di birrifici ospiti di provenienze al momento non ancora svelate.
Per i laboratori ci sarà il sorprendente (almeno per me) esordio del birraio Donato Di Palma, padrone di casa con Tribirra a Triggianello e patron di Tribirra, tra lieviti e fermentazione di focacce e pizze.
Spazio anche a laboratori sull'uso della birra in cucina con il cuoco Mimmo Persano e visita speciale nel birrificio Birranova, a pochi passi dalla piazza del festival. E nota di rilievo per la cotta pubblica di lunedì 13 agosto ad opera di Luppulia, che sarà presente durante tutta la durata del festival con uno stand, e per il Concorso Homebrewers che vedrà la partecipazione di giurati di grande livello e di un confronto anche con una giuria popolare.

Altro grande appuntamento è il Mercatino del gusto di Maglie (LE), in scena dal 1 al 5 agosto. I birrifici presenti saranno Birranova, Birra Salento, B94, Svevo, Opus Grain e Gruit. Nell'area riservata alla birra, la Piazza della birra artigianale, la formula degli assaggi prevede un contributo di 10€ con diritto a 6 degustazioni, una per ogni birrificio se non ho capito male.
Ho sempre mancato questo appuntamento, spero vivamente di potermi organizzare per non saltarlo quest'anno.


Ormai consuetudine è anche la Festa della Birra e dei sapori murgiani di Cassano delle Murge (BA). La festa è arrivata al 20° anno, di per sè è un bell'obiettivo.
Mi ha molto sorpreso vedere qualche mese fa una pubblicità dell'evento sulla Guida alle birre d'Italia di Slowfood. La reclame campeggiava in una pagina centralissima del libro, che ovviamente ha tiratura nazionale. Questo mi ha sorpreso e mi ha fatto pensare a quanto sia ormai molto popolare e a quanto, nonostante ciò, i curatori dell'evento continuino ad investire in immagine ma non ancora in qualità.
Nessun passo in avanti, sempre e solo Paulaner tra le panche all'Agriturismo dell'amicizia, un peccato sia per altre birre di qualità (anche nuove e più valide bavaresi o tedesche sarebbero state ben accette) che per l'importanza dell'evento. Il festival dura 1 mese, dal 4 agosto al 6 settembre.

Una novità di quest'anno è il Gustando il cibo nell'arte, che prenderà luogo a Martano (LE) dal 26 al 29 luglio.
La lista dei birrifici comprende Lupiae, Karma, Gruit, Birrificio della Granda e Piccolo Birrificio Clandestino. Anche qui, come per il Mercatino del gusto, l'approccio non vede i riflettori puntati solo sulla birra, la scena è anche da dividere con vini ed enogastronomia.
Sicuramente lo sforzo organizzativo sarà comunque premiato, staremo a sentire notizie nelle prossime settimane.

Non ci sono ancora notizie ufficiali di altri festival.
Negli scorsi anni alcune notizie sono giunte proprio durante lo stesso mese di agosto.
Segnalo di restare in allerta per il Birra e Sound di Leverano (LE), Salento Beer Festival di Brindisi, Birra fra i trulli ad Alberobello (BA) più vari ed eventuali.


Nessun commento:

Posta un commento