martedì 14 agosto 2012

Tribirra-day 5: il concorso homebrewers Tribirra 2012


Un giorno troppo pieno ed impegnativo quello di ieri, e così rompo la continuità di questo diario di Tribirra raccontando solo oggi la giornata di domenica.

Domenica è stata, più che della selezione di birre italiane allo stand (sono finite tutte), la giornata del concorso per homebrewers.

La giuria si è riunita di mattina ed ha dato il via alle danze intorno alle ore 10. Ben 36 le birre in gara, divise per 6 categorie. La giuria composta da 14 persone è stata divisa in due commissioni da 7 giurati ciascuna, ed ha espresso pareri su quello che gli homebrewers pugliesi e non hanno offerto "in dono" per concorrere ai premi di categoria e assoluto.
Facce molto perplesse alcune, il concorso a detta di alcuni giudici non è stato di alto livello. Ci si aspettava qualcosa in più, la qualità è stata medio-bassa.
Ho assaggiato qualcosa anche io "dietro le quinte", e devo dire che concordo. Alcune birre avevano degli evidenti difetti già dal naso, ed il secchio posato per terra la dice lunga sulla difficoltà di gustare qualche birra.
Alcune birre, poi, hanno presentato l'aggiunta di ingredienti un po' discutibili, soprattutto nelle proporzioni. A memoria ricordo una ale con zenzero e peperoncino troppo evidenti, o una weiss con rosmarino e limone.

La giuria si è divertita molto, sia per simpatici intermezzi tra giurato e giurato, sia con commenti tra il serio ed il faceto sulle birre, come è naturale che sia.
Il presidente di giuria, Francesco Donato, ha dato delle valide linee guida, ed è stato simpatico assistere anche alla "taratura" dei giudici, che prima di cominciare si sono messi d'accordo sulle voci delle schede di valutazioni guidati da Schigi ed assaggiando insieme una Beva di Birranova, birrificio dove si è riunita la giuria.




Da quello che ho potuto sentire in lontananza, mi sono sembrati giudizi decisi ed anche veri, sentiti. Forse duri alcune volte, ma forse proprio per questo veri e sinceri. Quindi concorso attendibile ed utile per tutti coloro che hanno partecipato.
Molti gli appunti che sono stati riportati sulle singole birre, consigli di giurati e a volte stangate. :)
Attendo la classifica ufficiale con punteggi ed altro.
Intanto posso dire che su 6 categorie, gli homebrewers di Luppulia hanno portato a casa ben 4 primi posti, mentre l'homebrewer lucano Giuseppe Gesualdi ha vinto 2 categorie ed il primo posto assoluto (che vedeva la sfida tra le 6 birre vincitrici delle categorie). I luppuliani sono Vincenzo Capozzo con cascadian ale, kolsch, birre con ingredienti speciali) e la coppia formata da me ed Ivan (california common), mentre gli altri primi posti sono stati una belgian ale ed una robust porter. La belgian ale è stata la vincitrice, come dicevo.

Questi i risultati categoria per categoria.

I punteggi sono il risultato del totale dei voti dei 7 giudici della commissione che giudicava la categoria senza i due estremi ovvero il punteggio più alto e punteggio più basso. 

CATEGORIA 1

Maria!!!  di Vincenzo Capozzo                          158 punti          
Weiss Stadt di Giuseppe M. Vigorita                      128 punti
Weiznebock ML di Runcio-Natuzzi                          86 punti
CATEGORIA 2 classifica

Daveporter  di Giuseppe Gesualdo                  168 punti
Dencity di Ruggiero-Tarricone                                 151 punti
Favicon di Giuseppe Gaudiano                                 141 punti
Vortex  di Massimo Moncini                                    133 punti
Oscar   di Francesco Goretta                                     120 punti
Cleveland  di Giuseppe Gaudiano                            108 punti
Sweet Cobra di Liberio-Valente                                  97 punti
Hubrail di Gianluca Selicato                                          92 punti
Cheester di Leonardo Copertino&co                          85 punti
Stout S-04 di Maldone-Calò-Stefanìa-Pignatiello      82 punti
English brewer in Prague di Vincenzo Capozzo       81 punti
Eno-Stout di Maldone-Calò-Stefanìa-Pignatiello     57 punti
CATEGORIA 3 classifica

Nelson Ale di Giuseppe Gesualdi                        191 punti
Kevin Spacey  di Runcio-Natuzzi                                 167 punti
Troscè  di Runcio-Natuzzi                                            163 punti
Saison de paquerettes di Vincenzo Capozzo           163 punti
Birichina di Runcio-Natuzzi                                         145 punti
Saison Rosé di Ruggiero-Tarricone                            126 punti
La Marina di Francesco Goretta                                    99 punti
Frog di Mirco Vivaldo                                                     84 punti
CATEGORIA 4 classifica

In Hop we trust di Vincenzo Capozzo                179 punti
Mary (H)oppins di Vincenzo Capozzo                       176 punti
Figlia di S. di Giuseppe M. Vigorita                            137 punti
APE  di Leonardo Copertino&co                               136 punti
Accetta di Giuseppe M. Vigorita                                136 punti
Ambratic di Ruggiero-Tarricone                                131 punti
My Wife di Giuseppe Gesualdi                                  130 punti
CATEGORIA 5 classifica

Gasteam di Ruggiero-Tarricone                             154 punti
Bock di Angelo Colamaria                                             143 punti
Marpulia di Giuseppe M. Vigorita                                 118 punti
CATEGORIA 6 classifica

Cerere e Cerase di Vincenzo Capozzo                    111 punti
GIN  di Leonardo Copertino&co                                      99 punti
Ti spiezzo in due di Liberio-Valente                                62 punti


CLASSIFICA ASSOLUTA DELLE SEI PRIME BIRRE 
(senza punteggi, discussa dai giudici con le sei birre davanti in degustazione)

Nelson Ale di Giuseppe Gesualdi
Daveporter di Giuseppe Gesualdi
In Hop we trust di Vincenzo Capozzo
Maria!!! di Vincenzo Capozzo
Cerere&Cerase di Vincenzo Capozzo
Gasteam di Ruggiero-Tarricone 



Di sera si è svolta la premiazione, con i birrari a premiare noi homebrewer e a consegnare premi ed attestati.
Ma si è anche svolta la prova della giuria popolare. Presso lo stand Luppulia anche qui si sono riunite circa 20 persone, e divise in 2 gruppi hanno assaggiato 15 birre fatte in casa.
Risultato ancora favorevole per Vincenzo Capozzo con una pils dalla luppolatura inglese.


CLASSIFICA GIUDIZIO POPOLARE 
(20 persone in due commissioni)

English brewer in Prague di V. Capozzo             40 punti
Saison de paquerettes di Vincenzo Capozzo            35 punti
Troscè  di Runcio-Natuzzi                                             33 punti
Marpulia di Giuseppe M. Vigorita                                 32 punti
Maria!!! di Vincenzo Capozzo                                       31 punti          
Invidia di Angelo Zurlo                                                  29 punti
Weiss Stadt di Giuseppe M. Vigorita                           26 punti
Saison Rosé di Ruggiero-Tarricone                            25 punti
Kevin Spacey di Runcio-Natuzzi                                15 punti
Hubrail di Gianluca Selicato                                       15 punti


Che dire: ne usciamo tutti contenti ma soprattutto consci che la strada da fare per perfezionare delle birre è davvero lunga, nonostante qualche bel risultato si ottenga ugualmente.
E' comunque bello confrontarsicon questa giuria, fatta da nomi importanti, ed abbiamo fatto più che bene a partecipare.

Appena vengono resi noti i risultati e la classifica, aggiornerò il post!

Cheers!

Nessun commento:

Posta un commento