giovedì 31 gennaio 2013

Novità di gennaio su birre, birrifici e brewpub

Le novità non mancano mai, la Puglia è sempre in fermento.

Partiamo parlando di una birra, la seconda che il pub leccese Prophet brassa in collaborazione di B94, birrificio principe del Salento. Si tratta nuovamente di una birra proposta in occasione della Settimana della Birra Artigianale che si svolge anche quest'anno, dal 4 al 10 marzo.
Le informazioni sulla Topless sono affidate all'etichetta e a dei video clip (1 e 2) molto carini ed informali.
Imperial Pils / Extra Special Bitter è una definizione che forse non fuga i dubbi nè la curiosità, ma ciò che è certo sono i suoi ben 95 IBU supportati da un abv di 6.9%. Di certo non una birretta scema.

Qualcosa si muove anche sul fronte birrifici.
La notizia è di qualche mese fa, ma è comunque importante.
Si tratta dei cambiamenti in casa Birrificio Svevo. Il primo è un cambiamento di sede, non più a Bari in centro di città ma nella zona di Modugno (BA), con la possibilità di sfruttare spazi ben più grandi della sede precedente.
La seconda novità riguarda l'impianto, notevolmente aumentato dal paio di ettolitri precedente ad uno che ne produce più del doppio (5hl se non erro).
Era un salto atteso un po' da tutti da diverso tempo. I migliori auguri al birraio Vito Lisco che sicuramente avrà pensato di soddisfare più e meglio i suoi consumatori.

Per uno storico birrificio che si rinnova, uno nuovo che parte.
Anche qui le informazioni non sono molte, ma anche per scelta degli stessi soggetti coinvolti.
Nascerà a Bitonto (BA) verso la seconda metà del 2013 il Birrificio I Peuceti, in una zona che incredibilmente si sta popolando di produttori al di là di ogni previsione.
Questa è solo un'anteprima, sicuramente una volta decollato il progetto potrò scrivere molto di più a riguardo. Ad ogni modo, in bocca al lupo a chi si sta dedicando al progetto!



Dopo aver esaurito la carrellata sui birrifici, portiamoci a guardare i nuovi brewpub sorti in Puglia.
In realtà il fenomeno sta diventando fin troppo inflazionato, forse a causa dei più ampi ricarici sul prodotto birra brassato personalmente rispetto a quello comprato da terzi.
E' notizia di qualche mese fa l'apertura a Noci (BA) del brewpub Sud's. Non ho avuto modo di recarmi, mentre mi è arrivato all'orecchio qualche commento che comunque non mi sembra corretto riportare dato che "se non bevo, non credo".
Nota di demerito l'assoluta assenza di riferimenti sulla rete, nè attraverso siti web nè su social network.

Questo brewpub potrebbe fare il paio con un altro che si trova non molto distante, esattamente a Martina Franca (TA). Si tratta del Barley Brewpub, attivo dal 2012. Ripeto quanto detto sopra riguardo a voci e pareri personali.

Sta di fatto che quest'ultimo è stato messo su insieme al suo birrificio "padre" che si chiama Birrificio Valle d'Itria.
Nessuna birra forse si sposta dai loro pub, per cui diventa difficile ogni tipo di commento.

Se non quello riguardo quello che può interessare un "nuovo" (si fa per dire) tema territoriale che entra prepotente nei loghi dei birrifici, che non poteva essere altro che il trullo. Come BirrApulia così Valle d'Itria.
La fantasia al potere.

Cheers!

Nessun commento:

Posta un commento