lunedì 18 febbraio 2013

La rete dei microbirrifici pugliesi...la proposta di Mondobirra.info

Appare oggi un comunicato da parte di Monobirra.info. No, non ha niente a che fare con mondobirra.org, ne condivide solo il nome. Si tratta di un sito di news connesse al mondo della birra che si basa su un progetto che più volte ho cercato di comprendere senza riuscirci molto.

Il comunicato è il seguente:
Domani 19 febbraio alle ore 12.00 presso FERMENTO BEERSHOP in via Mauro Amoruso 59 a Bari si terrà una conferenza stampa di presentazione della "Rete dei Microbirrifici Pugliesi" che partecipano al RHEX di Rimini dal 23 al 26 di febbraio nella sezione Food & Beverage.
I microbirrifici pugliesi fanno sistema e puntano ai mercati stranieri. Inutile quindi dire come il mercato estero rappresenti per le birre pugliesi un importante obiettivo per le esportazioni. "La Rete dei Microbirrifici Pugliesi" nasce da questa consapevolezza! L’idea è di valorizzare e di accompagnare sul mercato nazionale ed estero i microbirrifici pugliesi. Promossa dall'Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, ideato ed organizzato dall'Associazione MondoBirra.info e dal il giornalista Espedito Alfarano. Da qui la partecipazione collettiva al RHEX di Rimini dal 23 al 26 di febbraio nella sezione Food & Beverage per incontrare gli oltre 500 buyers accreditati ma anche, ristoratori, importatori esteri ecc..
I microbirrifici aderenti sono: BRJO di San Giorgio Jonico (Ta); Birra BAS di Taranto; OPUS GRAIN di San Severo (Fg); Birrificio CASTEL DEL MONTE di Ruvo di Puglia (Ba); Birrificio DECIMO PRIMO di Trinitapoli (Bt); BIRRANOVA di Trigianello; Birrificio B94 di Lecce; Birrificio BIRROZZA di Leverano (Le).
A fine conferenza stampa ci sarà una degustazione di birre artigianali a cura dei microbirrifici presenti.
Non mi sembra sensato esprimermi ora, quando ancora non si conoscono per bene i termini di questa iniziativa.
Ma a primo impatto mi fa un certo effetto vedere birrai e produttori conto-terzisti insieme in un unico contenitore commerciale. Qualità e livelli anche molto diversi tra loro unirsi e costituire una rete.

Che sia la risposta pugliese ai vari A.Bi. Lazio ed A.Bi. Campania?
O si tratta di una soluzione meramente provvisoria e legata alle manifestazioni espositive più importanti?

Per ora mi gongolo in questi pensieri e questi dubbi, utili per cercare di interpretare la scena birraria pugliese in continuo movimento.
Se ci sono pronostici o visioni alternative a quelle da me immaginate...sputate!

Cheers!

7 commenti:

  1. Hanno avvisato solo ieri ...peccato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo non ti sia perso niente... l'evento sembra avere le sembianze della classica iniziativa fine a se stessa.
      E poi che qualcuno dei microbirrifici pugliesi meno noti possa puntare all'export, quando faticano a trovare estimatori ed acquirenti persino nella nostra regione, mi sembra francamente un'ipotesi lunare!

      Elimina
  2. Complimenti a Mondobirra per le agghiaccianti schede di degustazione presenti sul sito: Wuhrer, Sansouci Ice, Raffo...e mi fermo qui.
    http://www.mondobirra.info/category/rubriche/schede-di-degustazione/
    Birrifici pugliesi, fossi in voi ne starei alla larga...

    RispondiElimina
  3. Relativamente al comunicato diffuso in queste ore da mondobirra.info circa la partecipazione della "rete dei micro birrifici" alla fiera di Rimini, ci tengo a precisare che BIRROZZA è una beerfirm; erroneamente BIRROZZA è stata preceduta dalla parola birrificio (a mia insaputa).

    Non c’è stato nessun abuso nè un’appropriazione voluta di tale termine.

    Mi scuso personalmente per questa inesattezza.

    Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ne conosce il nome sicuramente ne era al corrente.
      Ma grazie per la precisazione.

      Elimina
  4. Bene ragazzi, mi sento chiamato in causa per cui do' la mia versione dei fatti.
    Tempo fa' sono stato contattato da Espedito Alfarano il quale mi ha proposto la possibilità di partecipare con uno stand collettivo alla fiera di Rimini, in maniera del tutto gratuita, in quanto c'era la possibilità di ricevere finanziamenti regionali, a tale proposta, anche se con molta perplessità, non ho dato parere negativo, attendendo di conoscere meglio tale persona e le sue reali intenzioni. Dopo un colloquio telefonico e una chiacchierata di persona ho capito che il sig. Alfarano, dopo aver rispolverato la sua vecchia passione per la birra, aveva voglia di dare il suo contributo alla promozione del prodotto e della cultura della birra artigianale di qualità Pugliese, attraverso la partecipazione ad eventi e manifestazioni patrocinati dalla Regione Puglia.
    Pertanto dopo aver valutato che questo avrebbe portato vantaggi reali alla mia azienda ho deciso di partecipare alla Fiera di Rimini, questo primo appuntamento serviva a capire se ci poteva essere un proseguo oppure no.
    Al termine dell'evento mi sono reso conto che la cosa potrebbe funzionare se iniziamo a mettere però i puntini sulle "i", bisognerebbe capire se siamo "rete di birrifici" per cui le beer firm non possono partecipare, o bisogna definirsi diversamente, bisognerebbe capire se faranno parte "pecore e porci" o bisognera' valutare la qualità delle birre, per cui risolvere l'annosa questione "estrattisti".
    Nel frattempo abbiamo fatto un esperienza, vedremo come portare avanti il discorso.
    Certo Alfarano, vista la permalosita' di noi birrai, dovra' imparare come porsi nei nostri confronti, ma nessuno è perfetto, imparerà, certo che bisognerà lasciargli la possibilità di esprimersi.
    Credo che quando gli ideali sono comuni, collaborando si possono fare grandi cose.
    Per cui "la messa è finita, Luppuliani andate in pace" avremo sempre bisogno di voi.
    Un tale disse "bevete birra, non fate la guerra" (non azzardatevi a fare una maglietta, questa frase l'ho coniata io) ;-)
    Vi voglio bene

    Donato
    Birranova

    ps: Non conosco quello che ha fatto in passato questa associazione, ne tantomeno mi interessa, per cui non mi esprimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donato.
      Ti ringrazio per aver trasmesso le tue motivazioni nell'unirti al progetto di Mondobirra.
      Premetto che non cercavo polemica nè mi è piaciuto cavalcarla di persona perchè non era questo il mio intento (ponevo delle riflessioni personali come chiunque blogger fa ed ha il diritto di fare liberamente) senza alludere ad altro.
      E vedo che tu stesso hai capito dove volevo andare a parare, cioè riflettere sulla mancanza di quei "puntini sulle I".
      Ripeto, come ho già detto a voce, che volevo semplicemente registrare con le parole questa fase della scena pugliese, senza voler affatto cercare la guerra (contro chi poi...?), solo e soltanto per riconoscere alla qualità delle migliori birre artigianali pugliesi il giusto spazio.
      Detto ciò, credo sia stata una iniziativa buona ed utile, economicamente e non, per presentarsi alla fiera del RHEX.
      Grazie ancora a te, Donato...e stai pur certo che stima ed affetto nei tuoi confronti sono ricambiati, da me e dai Luppuliani.
      Sempre a disposizione per ulteriori pareri, versioni o riflessioni.

      Elimina