martedì 12 novembre 2013

Si parte per Londra: la mia tabella di marcia

Mancano 10 giorni, ma non sto nella pelle.
A dire il vero è quasi un mese che pianifico un po' tutto, soprattutto scremando tra quella miriade di pub che racchiude Londra.

Con Londra ho un conto in sospeso, ci sono stato 8 anni fa ma solamente per turismo. Entrai in 1 solo pub, in compagnia di un italo-londinese mio parente, ma non ricordo un fico secco di cosa bevvi. Erano gli inizi di una semplice curiosità ed il rammarico di essere stato 9 giorni senza approfittare del patrimonio culturale birrario mi spinge a tornarci.

Le dimensioni della città, il suo enorme patrimonio storico mantenuto a galla dal CAMRA ed il mio breve soggiorno nella capitale inglese rendono questa occasione sì ghiotta ma anche difficile, dovendo conciliare giri turistici e pub crawl, soprattutto cercando di sfruttare il più possibile il tempo a disposizione.

E che dire della possibilità di bere vere real ale, real cider & perry.
Gli obiettivi sono questi, e nello specifico tra le birre punterò tutto su bitter, old ale e sull'universo delle mild. Dovrei beccare anche un mini-festival sulle old ale al White Horse...proprio in quel week-end!
Ci vuole anche fortuna!
Più cerco info su locali e più trovo locali, ma ormai la selezione è fatta.

Ho suddiviso i locali in due fasce: una di imperdibili, l'altra di facoltativi. Come sempre, da mia abitudine, faccio dell'imbucarsi in un pub anche una necessità meteorologica, a maggior ragione applicabile in una città gemellata con la pioggia, nel bel mezzo di novembre.

Ecco la mia lista, dunque, formulata con i criteri di tradizione, estetici e di qualità, scartando gli approcci più modernisti, privilegiando i luoghi dove si consumano birre inglesi dai gusti più in linea possibili con la tradizione:


________________________________________
TOP

A. SOUTHAMPTON ARMS - 139 Highgate Road
B. THE HARP - Chandos Place 47
C. THE GUNMAKERS - 13 Eyre Street Hill
D. MARKET PORTER - 9 Stoney Street
E. YE OLDE CHESHIRE CHEESE - 145 Fleet Street
F. YE OLDE MITRE TAVERN, Ely Court, High Barnet
G. ROYAL OAK, 44, Tabard St
H. THE PRINCESS LOUISE, 208 High Holborn
I. WENLOCK ARMS - 26 Wenlock Rd
J. THE WHITE HORSE - 1-3 Parsons Green
________________________________________
ALTRI

A. THE BREE LOUISE - 69, Cobourg Street
B. EUSTON TAP - 190 Euston Rd
C. THE OLD FOUNTAIN - 3 Baldwin Street
D. BLACKFRIARS - Blackfriars Rd
E. LAMB & FLAG - 33 Rose St
F. WINDSOR CASTLE - 114 Campden Hill Road, Kensington
G. THE RAKE - 14a Winchester Walk, Borough Market
_________________________________________

Ho dovuto fare delle scelte, mettendo in seconda fascia chi manca dell'aspetto estetico e storico e/o della selezione dai gusti tradizionali, e quando ho potuto ho privilegiato anche posti in cui si mangiasse qualcosa di inglese (tipo scotch eggs ecc...)...sperando di non essermi scavato io stesso la fossa!
__________________________________________
A questi è da aggiungere ciò che non ho considerato nonostante fossero inseriti nella nuova guida del Camra 2014:

Grape & Grain, Crystal Palace, SE19 2AA, Bromley
Tapping the Admiral, London, NW1 8SU, North London
Sussex Arms, Twickenham, TW2 5BG, Richmond & Hounslow
Catford Bridge Tavern, Catford, SE6 4RE, South East London
Eagle Ale House, Battersea,  SW11 6HG, South West London
Sportsman, Rickmansworth, WD3 3AD, Watford & District
Churchill Arms, London, W8 7LN, West London
The Fox, Hanwell, W7 2PJ, West Middlesex
____________________________________________

Non li considero perchè, oltre ad essere spesso distanti dalla Zona 1 e 2 (già vastissima), sono locali premiati soprattutto per la selezione anche moderna, in cui non sempre l'aspetto storico e culturale del tradizionale pub spicca. Per cui non fa per me e per i miei obiettivi.

Le fonti sono state tante, ho dovuto fare un mix tra:
Good Pub Guide
Pubs
Beer In The Evening
Pinta Perfetta
Cronache di Birra
Il Barbiere della Birra
London Drinker Magazine 2013 Oct/Nov
London Heritage Pubs
ognuno buono per diverse ragioni, anche se alcuni discordanti su diversi aspetti.

Alla fine bisogna andare anche a naso...
E di bere americanate o nuove IPA inglesi non mi importa proprio...per quello ci sono i beer shop italiani ed i festival!

Per finire...la favolosa mappa della metro con i nomi dei pub di riferimento di ogni fermata...nel caso brancolassi nel buio, è meglio sapere dove posso andarmi a rifugiare...

Chissà se riusciremo a visitare tutti i top...come sempre, sparo alto come stimolo ad avvicinare l'obiettivo il più possibile, ma sarà davvero dura!

Cheers!

11 commenti:

  1. Stranissimo che tu non abbia trovato segnalati né il Cask né uno dei Craft che per la parte "modernista" sono sicuramente i migliori locali di londra.

    P.S.
    Sto volutamente tenendo fuori i Brewdog Pub che non credo siano un tuo obiettivo.

    RispondiElimina
  2. No, no, certo che li ho trovati...ma i modernisti non mi interessano per niente, anche se possono avere Kernel, Thornbridge ecc in cask...ricerco qualche birra più autentica. Idem per Brewdog, per carità...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per curiosità, mi dai il tuo concetto di "birra più autentica"?

      Elimina
    2. Caspico il discorso (non capisco Euston tap però :D). Londra è davvero spaventosa per offerta. E anche volendo fare singoli tour tematici ci vorrebbero 5 6 viaggi.

      Elimina
    3. @INDASTRIA: Euston Tap in seconda fascia perchè godo fino in fondo vivendo una real ale in un pub tradizionale anche negli arredi...ognuno ha le sue fisse! :D

      @Eric Novielli: cosa dovrei intendere con l'espressione "birra più autentica" a Londra se non real ale? Penso sia chiarissimo.
      Non so cosa ti urta di questo comparativo...

      Elimina
    4. Non mi sarò spiegato bene io, ma non hai capito la risposta.
      secondo tali paramentri Euston tap non dovrebbe stare in nessuna fascia: locale spiccatamente modernista, anche più dei cask e craft

      Elimina
    5. Ah ecco...ora è chiaro.
      Comunque no problem, tanto non ci vado a meno che non ci passo davanti dopo essermi perso :-D

      Elimina
  3. declassa ROYAL OAK, birre quasi mai a posto a pompa... al limite punta sulle bocce. un semimodernista potresti pure fartelo, bisogna pur toccare con mano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già il White Horse un po' di robe che mi hanno fatto storcere il muso ce le ha...considero quello come semimodernista, non ho voglia di rischiare pacchi nel poco tempo che avrò.
      Peccato sul Royal Oak...avevo letto bene e mi ero illuso, lo lascio per ultimo se ho modo magari...

      Elimina
    2. io al White Horse non vado da un pezzo, non è più la mecca di un tempo a mio parere, un ibrido senza vette. poi le birre ci sono e si mangia bene eh

      se vai al Market Porter, The Rake sta a 1 min a piedi, impossibile non andarci. è un pub semplicemente orrendo, ma di cosa da bere ce ne sono, poi il frigo vabbé è pieno di roba anche straniera

      Elimina
    3. Non andarci al White Horse nonostante il festival sulle old ale è un delitto. Guarda qua:
      http://crmx.propeller.me.uk/event_flyers/flyer_108574.pdf
      Allora Market Porter-Rake sarà doppietta...io spero piova sempre (non sarà difficile)!

      Elimina