martedì 15 luglio 2014

Manca pochissimo al BBF 2014

Una decina di giorni appena e sarà l'appuntamento dell'estate birraria pugliese.
Il Birranova Beer Fest riparte anche stavolta e la piazzetta di Triggianello, quieta e placida durante tutti gli altri mesi, si animerà per la settima volta per merito di belle birre, musica ed incontri vari.

Fioccano festival di birra "commerciale" dappertutto lungo la regione, ma il BBF resta l'unico appuntamento degno di meritare spazio e risalto, a maggior ragione dato che l'offerta birraria e culinaria e l'organizzazione crescono di anno in anno. A questo motivo devo aggiungere un certo attaccamento per un appuntamento che, dalle prime edizioni fino ad oggi, ha fatto tanta strada e mi ha fatto bere e conoscere meglio un bel mondo. Dissetandomi e divertendomi, per giunta.

Degli appuntamenti che terranno banco da venerdì 25 a lunedì 29 luglio tra le vie della piccina Triggianello ne vorrei ricordare soprattutto alcuni.

Il primo riguarda sabato, quando ci sarà la presentazione della Guida alle Birre d'Italia 2015 di Slow Food con una chiacchierata sul mondo della birra artigianale del sud e soprattutto pugliese dal titolo Fermenta il Sud. Occasione in cui interverranno una serie di nomi e figure di spicco nel panorama nazionale.


Tra i tanti, una menzione speciale meriterebbe una figura di assoluto riferimento come Andrea Camaschella, tra i massimi conoscitori della realtà birraria nazionale ed internazionale nonchè collaboratore della stessa guida, autore di articoli su riviste specializzate, beer hunter incallito, docente...soprattutto grande compagno di serate! :)


La domenica è un altro giorno clou, in primis per il Concorso di homebrewing che vedrà gareggiare i produttori casalinghi con birre brassate sul tema "Fascino mediterraneo", cioè prodotte anche utilizzando ingredienti provenienti da Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo. La sfida che si chiede agli homebrewers in questo concorso, valido anche come tappa ufficiale del Campionato Italiano HomeBrewing promosso da MoBI, è quella di caratterizzare una birra dando quel quid in più che però, al tempo stesso, non ne stravolga lo stile di riferimento ed i suoi tratti essenziali. È un compito che richiama rispetto, visione d'insieme e conoscenza dei delicati equilibri che ogni stile porta scritti dentro.
Confesso di essere davvero curioso di assaggiare dato che, come lo scorso anno, sarò presente in giuria insieme ad una nutrita schiera di altri giudici ed appassionati provenienti da tutt'Italia.
Lista giudici quest'anno davvero di grande livello.

Sempre domenica ci sarà la premiazione del suddetto concorso in serata, ma non prima della conclusione di un altro appuntamento.
Sto parlando della presentazione della Guida MoBI ai locali birrari, primo grande lavoro di scansione di locali con un occhio di riguardo verso la buona birra di qualità presenti sul territorio nazionale. Opera che mancava del tutto e che per la prima volta viene assemblata, sull'onda dell'importante funzione di altre guide estere come quelle inglesi del CAMRA, essenziali quando si vuole affiancare turismo classico a beer hunting di buon livello.


È un lavoro al quale ho contribuito per quanto riguarda la Puglia e che insieme ad altri ospiti amici sarà presentato durante la serata, approfittando di questa occasione per guardare anche allo spazio che la birra artigianale sta prendendo al banco spine e nei frigoriferi dei pub e dei locali di riferimento della regione.

Si ma...quando si beve?
In tutto ciò non ho ancora parlato delle birre presenti, errore gravissimo!
Questo festival ha sempre un certo valore anche e soprattutto in termini birrari, grazie alla vicinanza di proposte locali di Birranova e di altre birre selezionate su territorio nazionale, che spesso abbiamo la possibilità di bere solo ed esclusivamente in questo evento.
Le Birranova saranno ben 15, tra cui spiccano la nuovissima blanche Giara, la celebrativa birra ai 40 luppoli Negramara40 e la Linfa Galaxy luppolata solo con l'omonimo luppolo.


La lista degli altri produttori partecipanti può suddividersi nella selezione regionale (Birrificio Svevo, B94, Compagnia Brassicola Zerottanta, BirrApulia, Birrificio I Peuceti) e in quella nazionale (Birrificio Settimo, Croce di malto, Foglie d’Erba, Birrificio dell’Aspide, Birrone, Birrificio Rurale, Desmond).
Tra queste ultime gradisco molto il ritorno delle birre di Birrone (bevute proprio in questo festival qualche anno fa) e di Birrificio dell'Aspide (che vorrei riprovare a distanza di un anno circa dalla prima buonissima impressione che ho avuto bevendole).

Insomma...il piccolo mondo della birra pugliese e italiana, per qualche giorno, sarà tutto a Triggianello!
Tutte le info e gli ulteriori dettagli sono qui sul sito ufficiale.
Siateci o ve ne potreste pentire! :)
Se sopravvivo vi racconterò come è andata!

Cheers

2 commenti: