lunedì 8 febbraio 2016

Green Flash West Coast IPA

I post dedicati a singole bevute continuano, e stavolta rompono definitivamente la serie di pagine di blog dedicati ad esperienze di viaggio birrario.
E così si passa dalla Mitteleuropa all'estremo più occidentale statunitense, bevendo la West Coast IPA dei californiani di Green Flash.

Birra agli antipodi delle mie preferenze solitamente, più per incapacità di molte birre in commercio di evocare aromi luppolati di un certo livello di freschezza e pulizia che per mero disprezzo o antipatia per la tipologia di birra.

Stappo quindi questa birra gentilmente offertami da Iperdrink, sciacquo la pinta e verso.

La schiuma è molto pomposa, non molto legata ma compatta nell'impalcatura.
I primi aromi denotano, come era ovvio che fosse, un copioso apporto di luppolo.


Gli strati al di sopra dei quali si fondano pescano dal resinoso e dall'esotico, non con molta grazia ma con molta sostanza. Litchi, arancia rossa e pinoso che a momenti evocano quell'idrocarburo penetrante e totale.
In bocca esordisce con un lato caramellato, seguito poi dal dominio del pinoso e dell'esotico ancora.
Non si disprezza, certamente, ma è questo caramello che non rientra precisamente nei piani di questo stile, ormai conosciuto sì per il profilo di luppoli forte e centrale, ma anche per secchezza e malti in disparte.
È per questo che appare quasi cafona, anacronistica se si pensa che lo questo stile lo si è compreso perfino in Europa ed in Italia.
D'altra parte, però, lo stato di salute non è malvagio, nonostante qualche mese ancora di vita.
Non andrei a reperirla di corsa, ma se la si trova disponibile non sarà certamente ignorata nè lavandinata.

Per tutti i lettori di berebirra, è possibile usufruire di un buono sconto del 10% su Iperdrink inserendo in carrello la parola berebirra a sinistra del tasto "Applica codice promozionale".

2 commenti:

  1. Lo scoto x i lettori...???? Allora le associazioni non servono più... Ora Aspettiamo il 10% di mr malt.. Pinta ecc ecc...bravo jarret

    RispondiElimina
  2. Riguardo al sapore caramellato, lo trovo tanto spesso sulle Imperial IPA che ormai mi sembra facciano parte dello stile de facto.

    Quando voglio secchezza vado sulle American IPA e basta

    RispondiElimina